Una ricerca realizzata da un gruppo di ricercatori guidati da Yaniv Erlich, (uno scienziato informatico della Columbia University (Stati Uniti), che è anche a capo della divisione scientifica di MyHeritage, società specializzata nella produzione di alberi genealogici) ha permesso di realizzare un albero genealogico di 43 milioni di persone, molto probabilmente il più grande mai realizzato. La genealogia offre dati agglomerati e non è d’ausilio per ricerche personali ma è preziosa per analisi statistiche di popolazione.

Insieme al suo gruppo di lavoro, Erlich ha scaricato circa 86 milioni di informazioni da altrettanti profili pubblici di Geni.com, mettendoli poi in relazione tra loro con un software per ricostruire i gradi di parentela. I ricercatori hanno notato che oltre ai classici piccoli alberi genealogici, con qualche centinaio di persone, se ne poteva ottenere un altro gigantesco costituito da 13 milioni di persone. Circa l’85 per cento dei membri di questa genealogia proviene dall’Occidente, e ha diverse cose in comune, compreso il fatto di avere vissuto negli Stati Uniti.

L’albero genealogico più grande di sempre può essere scaricato da questo sito, ma per motivi di riservatezza diverse informazioni sono state rese anonime. I risultati della ricerca su questi dati, che comprendono date di nascita e morte di tutte le persone coinvolte, sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Science e offrono molte informazioni su come sono cambiate abitudini e legami delle famiglie in 500 anni.

La quantità e varietà dei dati raccolti potrà offrire altri spunti di analisi legati alla genetica, spiegano i ricercatori. Si potrebbero per esempio approfondire le conoscenze sull’influenza combinata di più geni nell’aspettativa di vita, e sulla loro influenza a seconda dei rapporti di parentela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.